Home Medjugorje Mia figlia indicando proprio un metro sopra la croce blu esclamò: “La...

Mia figlia indicando proprio un metro sopra la croce blu esclamò: “La Madonnina”!

Medugorje ha cambiato la mia vita, oggi sono felice. Era il mese di Agosto del 2016 quando mia moglie viene a dirmi che vuole andare a Medugorje, io un po’ perplesso le dissi che non era il posto ideale per trascorrere le vacanze e che la situazione economica familiare non era delle migliori. La cosa che più mi sorprese è che mia moglie a mia insaputa, aveva raccolto la quota che serviva per partecipare al pellegrinaggio per Medugorje di fine settembre-inizio ottobre, l’aveva raccolta oltre che per se stessa, anche per me e nostra figlia. Quando me lo disse rimasi a bocca aperta, le domandai: come hai fatto a raccogliere tutti questi soldi? Lei mi disse che da due anni raccoglieva degli spiccioli con il suo “lavoretto” di estetista in casa per organizzare tutto. Io allora lontano da Dio non capivo, ma apprezzai il suo gesto e decisi di accettare la proposta che poi si rileverà una Grazia. Arrivò il giorno della partenza, io mi svegliai nervoso perché non riuscivo a capire il perché mia moglie avesse deciso di passare le vacanze a Medugorje e non per esempio a Londra. Battibecchi a non finire per tutta la mattinata, io non volevo partire perché ovviamente il Demonio si faceva gioco di me e condizionava ogni mio pensiero, io non conoscevo Dio e dunque ne approfittava. Comunque andammo alla fermata del bus e alla fine salimmo su quel pullman che ci portò nel Paradiso in terra (Medugorje), ormai la Madonna mi aveva preso sotto il suo manto. Durante il viaggio comunque mia moglie mi spiegava che tutto questo l’aveva organizzato per me, per la mia conversione. Io le dicevo che non avevo bisogno di tutto questo per essere felice, purtoppo non capivo, solo a ripensare a queste stupide risposte che davo, dico: ma che brutta persona che ero… Ma come facevo ad essere così cattivo? Me la prendevo per qualsiasi cosa, ero sempre nervoso, ne dicevo e facevo di tutti i colori. Le ore passano, il viaggio sta per terminare, arriviamo a Medugorje e ci fermiamo davanti alla Chiesa, cominciai a sentire qualcosa di diverso, una pace che non avevo mai percepito, guardavo il cielo ed era limpido come non avevo mai visto e poi… Quella canzone sul pullman che suonava e che suona ancora oggi nelle mie orecchie “Regina della pace”, inizia la settimana più bella della mia vita.

Assistiamo all’apparizzione di giorno 2 ottobre 2016 di Mirjana, ci svegliammo nel cuore della notte e alle 3 eravamo già alla croce blu, io e mia moglie restammo svegli tutta la notte a recitare tutti i misteri del Rosario che fino a quel giorno non sapevo neanche cosa fosse. Erano circa le 8 del mattino quando arriva Mirjana, accolta con grande entusiasmo dai fedeli. Dopo circa 30 minuti le appare la Madonna e mia figlia che aveva dormito per tutta la notte si alzò dal passeggino e indicando proprio 1 metro sopra la croce blu, esclamò: la Madonnina… io e mia moglie ci guardammo increduli, nostra figlia l’aveva vista, ancora oggi mi viene la pelle d’oca a raccontarlo, emozione d’avvero indescrivibile, solo chi crede in Dio può capire. Altre esperienze in quella settimana hanno fatto crescere la mia fede, dovrei scrivere un libro per raccontarle tutte. Comunque torniamo da Medugorje e iniziamo a recitare il Rosario ogni giorno, digiuniamo Mercoledì e Venerdì, ci confessiamo ogni mese e ogni domenica andiamo a Messa, se capita anche durante la settimana, stiamo facendo anche il corso di Teologia di base e il 17 Dicembre di questo anno ci sarà la mia vestizione per diventare ministrante (aiuterò il sacerdote della mia parrocchia a celebrare Messa). Inoltre sono felice di comunicarvi che io e la mia famiglia siamo tornati a Medugorje quest’estate e stavolta i soldi li ho raccolti io per andarci. Cari fratelli, se potete vi consiglio di andarci. Che Dio vi benedica tutti 🙂viva la Gospa…

(Gilberto Formica)

Fonte: https://medjugorjetuttiigiorni.blogspot.it