Home Medjugorje Vicka: Consigli ai principianti per le preghiere del mattino e della sera

Vicka: Consigli ai principianti per le preghiere del mattino e della sera

La Madonna però, almeno per i principianti, ha dato come indicazioni minime le preghiere del mattino e della sera.

Vicka: Certo, al mattino per chiedere la benedizione di Dio sulla giornata e alla sera per ringraziarlo.
Padre Livio: Il risveglio del mattino è sempre un momento difficile. Qualcuno lo ha chiamato «il momento eroico». Le preoccupazioni della giornata ci assalgono non appena ci svegliamo. Che tipo di preghiera vorresti suggerire per il mattino?
Vicka: Penso che la cosa migliore sia di pregare secondo le esigenze del cuore. A volte prego con preghiere spontanee, a volte recito il Rosario e a volte mi soffermo a leggere qualche versetto della Bibbia.
Padre Livio: È molto significativo il fatto che la Madonna in un suo messaggio inviti a leggere ogni giorno la Bibbia in famiglia.
Vicka: Sì, raccomanda di leggere ogni giorno qualche versetto della Bibbia e poi di cercare di viverlo durante la giornata. Per me non tutte le mattine sono uguali. A volte c’è gente fuori al freddo fin dal mattino presto che aspetta e allora posso dedicare meno tempo alla meditazione. L’importante è incominciare la giornata con la preghiera per avere la benedizione di Dio.
Padre Livio: Vedo che la tua giornata, fin dal mattino presto, è già tutta programmata al servizio della Madonna.
Vicka: Sì, da quando mi alzo fino alla sera è già tutto programmato e io sono contenta, grazie a Dio. Non esiste una cosa più bella che lavorare per la Madonna. Sono veramente contentissima di poter essere una sua serva, un suo strumento e di poter trasmettere i suoi messaggi con tutto il cuore.
Padre Livio: Diffondere i messaggi della Madonna è un impegno gratificante. È quanto anche noi, nel nostro piccolo, facciamo a Radio Maria. Ma chi fa dei lavori apparentemente poco significativi si deve forse ritenere meno fortunato?
Vicka: No, ogni lavoro per la vita e per il pane quotidiano ha grande valore se è fatto con amore.
Padre Livio: Non conta, dunque, quello che si fa, ma l’atteggiamento interiore di servizio e di offerta.
Vicka: Ogni attività fatta con amore è gradita a Dio. Questa però è una missione particolare, perché ho questa grazia di parlare con la Madonna, che è qui in mezzo a noi, e di trasmettere con gioia i suoi messaggi, come in questo momento a Radio Maria, che è un grande dono, col quale possiamo raggiungere milioni di persone. Ma ognuno di noi ha sempre qualcosa da offrire. Ognuno di noi, che ha buona volontà, può offrire qualcosa a Dio. Una piccola cosa, offerta col cuore, per Dio è già grande.
Padre Livio: Quindi anche le cose più umili e più semplici, anche i lavori materiali fatti per amore di Dio, sono grandi ai suoi occhi?
Vicka: Ma guarda, Padre Livio, tante volte la Madonna ha detto che dobbiamo imparare dalle cose umili e semplici, per trasmettere agli altri quella loro semplicità. Come la Madonna è umile e semplice, così dobbiamo essere anche noi. Lei è il nostro modello.
Padre Livio: Senti Vicka, ci hai detto delle cose bellissime sulla preghiera del mattino. Puoi dire qualcosa sulla preghiera della sera? Per esempio, tu prima di addormentarti, fai un po’ di esame di coscienza?
Vicka: Ma sai, la prima cosa che mi viene spontanea è di ringraziare Dio. Dico a Dio che lo ringrazio per le bellissime giornate che mi dà. Sono bellissime perché lavoro per lui e per la Madonna. Gli dico sempre che sono tantissimi i pellegrini e che tante volte non possiamo accontentarli tutti. Gli dico che forse avrei potuto fare di più e di aiutarmi il giorno dopo, quando mi sveglio, a fare meglio. Così ogni sera, prima di andare a letto, guardo la coscienza e dico: «Che cosa ho fatto oggi di bello? Ma forse avrei potuto fare di più», e dico a Dio che voglio migliorare ed essere a sua disposizione per fare tutto quello che lui vuole.